Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Lunedì 5 Dicembre 2016

Assemblea Ecclesiale Diocesana

Domenica 21 novembre a palazzo Gazzoli a Terni si svolgerà l’annuale assemblea ecclesiale diocesana che riunisce tutta la comunità ecclesiale per un confronto sulla vita della Chiesa locale, in particolare sul rinnovamento dell’iniziazione cristiana dei ragazzi.

L’assemblea avrà inizio alle ore 16 con un momento di preghiera. Seguirà una presentazione dei lavori e la relazione di mons. Vincenzo Paglia che consegnerà la sua ultima lettera pastorale “Lasciate che vengano a me” – I nostri ragazzi e la fede, che illustra le linee fondamentali che l’hanno ispirata e che accompagneranno nei prossimi anni l’impegno per l’iniziazione cristiana dei ragazzi e della vita delle comunità parrocchiali. Seguirà il dibattito in assemblea con gli interventi dei partecipanti.

“L’assemblea ecclesiale è uno dei momenti più alti della vita della comunità diocesana, sia per un cammino di comunione che per l’unico impegno pastorale – spiega don Giorgio Brodoloni vicario episcopale per la pastorale della diocesi -. E’ un percorso partito nei mesi scorsi che ha portato ad una riorganizzazione dell’impianto della catechesi rispetto al modo ordinario con cui viene attuata oggi. L’espressione “iniziazione cristiana” – sottolinea mons. Brodoloni – indica il processo globale attraverso il quale si entra nella vita cristiana, cioè si diventa cristiani, ossia nel mettersi in  “azione per iniziare” a camminare in direzione di Gesù e diventare cristiano, per mezzo della Chiesa e nella Chiesa. Gli incontri di educazione e formazione dei ragazzi saranno “luoghi” di amicizia, esperienze di gruppo, non “lezioni” settimanali, ma incontri in un progetto con i ragazzi e gli adulti, le famiglie e i membri della parrocchia“.


La lettera pastorale di mons. Vincenzo Paglia “Lasciate che vengano a me” – i nostri ragazzi e la fede, è frutto di un’attenta analisi sulla sfida educativa della società contemporanea e una riflessione sull’iniziazione cristiana, sui ruoli, la formazione e il coinvolgimento dell’intera comunità e società.

Una lettera che implica una grande preoccupazione per il futuro dei ragazzi, sia per le difficoltà che si trovano ad affrontare oggi, ma anche per le responsabilità che si troveranno ad avere un domani, mentre sempre più cresce l’isolamento, la superficialità, l’irresponsabilità. “Non dimentichiamo che il futuro dei nostri ragazzi – scrive il vescovo –  dipende dall’oggi di noi adulti. Certo, loro dovranno essere gli artefici del domani, ma non possono farlo senza il nostro oggi”

La comunità in questo cammino svolge un ruolo impareggiabile che, come sottolinea mons. Paglia, deve “inserire i ragazzi nella vita stessa della comunità, iniziandoli a fare esperienze coinvolgenti di preghiera, di amicizia, di carità: su questa strada incontreranno Gesù. Far crescere l’amore tra i cristiani è ciò che si chiama impegno “pastorale”, ossia quell’“arte delle arti” di cui parlano i Santi Padri fin dalle origini del cristianesimo – aggiunge il vescovo nel presentare la lettera -. E’ la sfida che ogni generazione cristiana deve affrontare. Nessuna Comunità è data una volta per sempre. Ogni generazione deve rifondare, ricostruire la fraternità tra i cristiani”.

Invia una domanda