Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Lunedì 5 Dicembre 2016

Chiara d’Assisi 800 anni della Consacrazione

La notte della Domenica delle Palme del 1211 (secondo alcuni 1212), una giovane nobile di Assisi fuggì dalla casa paterna per raggiungere di nascosto la piccola chiesa della Porziuncola (Assisi), dove dimorava Francesco con i suoi frati, con il desiderio di seguire il suo ideale evangelico. Qui, con la tonsura dei capelli, iniziò una vita di penitenza e di consacrazione per allora insolita e originale. L’inizio della conversione di Chiara di Assisi, per le fonti che possediamo, è tutta raccolta attorno a questo episodio. Il tempo penitenziale della giovane assisana proseguirà prima presso il Monastero delle Benedettine di San Paolo delle Abbadesse e presso la Chiesa di sant’Angelo di Panzo, infine terminerà il suo breve tragitto presso la chiesa di san Damiano di Assisi. Qui Chiara accoglierà subito diverse giovani del luogo, animate dal suo stesso desiderio, e ben presto il movimento coinvolse donne di diversa estrazione sociale di tutto il continente europeo. L’originalità dell’intuizione evangelica di santa Chiara è nota, colpisce tra le altre cose che sia stata la prima donna medievale a redigere una regola femminile. Si tratta perciò di un movimento di straordinaria importanza per la vita della Chiesa e del mondo.
 

Siamo ora nella felice circostanza di celebrare gli ottocento anni di quel fondamentale evento. Nello spirito di Chiara, la quale scrisse a Santa Agnese di Boemia di “tenere sempre di fronte agli occhi il punto di partenza” (2LAg, 11), vogliamo celebrarlo portando alla memoria l’inizio del nostro tempo di conversione e la necessità di vivere in una continua tensione verso la santità.
Il centenario vedrà momenti celebrativi e momenti di più spiccato valore culturale e spirituale.
 

Il primo appuntamento è una veglia che si svolgerà in larga parte in modo processionale ad Assisi il 16 aprile p.v. La celebrazione vedrà un primo momento presso la cattedrale di san Rufino di Assisi, dove verrà rievocata la consegna delle Palme a Santa Chiara, poi, in processione, con una statio presso il Protomonastero di santa Chiara, si procederà verso la Porziuncola, dove il Ministro Generale dell’Ordine dei Frati Minori, successore di San Francesco, accoglierà i convenuti e concluderà la veglia.
 

Le celebrazioni avranno altri momenti importanti, come la Festa della Domenica delle Palme l’anno prossimo, e si concluderanno l’11 agosto del 2012 con le celebrazioni solenni nei luoghi clariani per eccellenza: la Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola, San Damiano, la Basilica di Santa Chiara di Assisi.
Il centenario vedrà anche diversi momenti di approfondimento culturale nei santuari clariani.
Il prossimo settembre ci sarà una settimana di studi dedicata a Santa Chiara (in collaborazione con l’Istituto Teologico di Assisi) presso La Basilica di santa Maria degli Angeli in Porziuncola; verrà poi allestita una duplice mostra al fine di illustrare il significato storico e odierno del carisma clariano, a Santa Maria degli Angeli nella primavera del 2012; si svolgeranno – sempre a Santa Maria degli Angeli nella primavera dl 2012 – due convegni internazionali per gli assistenti dell’Ordine di Santa Chiara e delle stesse presidenti delle Federazioni dell’Ordine di Santa Chiara. Sono previsti infine concerti celebrativi e giornate di riflessione. Il centenario terminerà con un convegno alla Porziuncola l’11 agosto del 2012 e la dedica di un chiostro del santuario della Porziuncola proprio a Santa Chiara.
Si allega Programma di massima del Centenario e alcune note storiche circa l’evento.

Invia una domanda