Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Domenica 11 Dicembre 2016

Si alza il sipario sulla sesta edizione del Festival Arte e Fede

Anche quest’anno ritorna il “Festival Arte e Fede” giunto alla sua sesta edizione. Il programma verrà presentato durante la conferenza stampa ufficiale che si terrà mercoledì 8 giugno alla sala consiliare del Comune di Orvieto alle 11. All’incontro, presieduto dal nuovo assessore alla cultura del Comune Marco Marino, parteciperà il direttore del festival Alessandro Lardani, insieme al Prof. John Skillen, co-fondatore del Festival.
La conferenza stampa sarà anche l’occasione per presentare il nuovo sito internet: www.festivalartefede.it rinnovato nella grafica e arricchito con nuove sezioni e pagine per seguire tutte le news e le curiosità del Festival, quest’anno dedicato a “Fame e sete d’Infinito”.

Ad aprire la rassegna, che si terrà dall’11 AL 26 GIUGNO, sarà la mostra itinerante “Oggi devo fermarmi a casa tua. L’Eucarestia, la grazia di un incontro imprevedibile”, promossa da Itaca e dal Congresso Eucaristico Nazionale, che resterà aperta per tutta la durata del Festival nel centro espositivo di Palazzo dei Sette. L’inaugurazione della mostra avrà luogo SABATO 11 GIUGNO ALLE ORE 17.45.

La Mostra si sviluppa su 36 pannelli, propone un percorso articolato in quattro sezioni attraverso le quali emerge la radicale necessità che l’uomo ha dell’Eucaristia. In apertura il celebre episodio di Zaccheo, emblema dell’uomo curioso e desideroso di vedere Gesù. Perché? Cosa gli mancava? E che cosa accade quando Gesù entra nella casa, cioè nella vita di un uomo?
«Oggi devo venire a casa tua». “Un invito che – sottolinea Lardani – non può non venire da Orvieto, città dalla straordinaria tradizione enogastronomica, ma soprattutto città eucaristica per eccellenza. Un invito che in tempi di “fame e sete” di verità e di bellezza risuona particolarmente attuale per tutti”.
Dopo il saluto di S.E. Mons. Giovanni Marra, prenderanno la parola l’ideatore della mostra, Eugenio Dal Pane, e il curatore, padre Filippo Belli, docente di Sacra Scrittura e greco antico alla Facoltà teologica dell’Italia Centrale. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Orvieto, della Diocesi Orvieto-Todi, Fondazione Cro, Gordon College e Centro Culturale Acil.

Il programma del Festival proseguirà con l’appuntamento del 17 GIUGNO ALLE 17.30 al Cinema Corso con la proiezione in anteprima del Film “Corpo celeste” (presentato un mese fa al Festival di Cannes, “Un esordio trascendente e coi piedi per terra: Alice Rohrwacher da applausi”) e incontro con la regista Alice Rohrwacher, intervistata dal conduttore televisivo Pino Strabioli. Interverrà Dario Viganò (Presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo e Direttore della Rivista del
Cinematografo).

Lunedì 20 GIUGNO alle ore 18.30 a Palazzo dei Sette è in programma la presentazione del libro “Da Barabba a Gesù. Convertito da uno sguardo”. Seguirà la testimonianza dell’autore Pietro Sarubbi (Barabba nel Film “The Passion” di Mel Gibson).
Può uno sguardo cambiare la vita di un uomo? La risposta di Pietro Sarubbi è sì ed è lui stesso a raccontarla in prima persona nel suo libro. L’incontro con Dio avviene sul set del film “La Passione di Cristo” quando i suoi occhi per la prima volta incontrano davvero quelli dell’attore che interpreta Gesù, Jim Caviezel. Lo sguardo ferisce l’attore, ma apre a un incontro grande.

Giovedì 23 GIUGNO – Alla Sala Eufonica della nuova Biblioteca L.Fumi alle 16 (solo su prenotazione) verrà proiettato il Film “Uomini di Dio” con la presentazione di Sergio Perugini (Dottore di ricerca in Cinema).
Il film di Xavier Beauvois si è rivelato un autentico fenomeno della stagione cinematografica, riscuotendo grandi consensi presso critica e pubblico. Vincitore del Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2010.

Sabato 25 GIUGNO – Spettacolo al Teatro Mancinelli alle ore 21.30 (Ingresso Libero) “Sulla via di Emmaus. La passione. La morte. La risurrezione” a cura di Jobel Teatro.
Pochi giorni dopo la morte di Gesù. E’ l’ora del tramonto. Sulla polverosa strada che conduce da Gerusalemme al vicino villaggio di Emmaus, due discepoli del Cristo, Cleopa e Barnaba, camminano. Nei loro discorsi amari e senza speranza riecheggia l’inaspettata e atroce fine del loro Maestro. Ma uno straniero avvolto di mistero li attende lungo la strada. Ed ecco, qualcosa cambia nel loro cuore: una parola, un pane, un gesto. Un fuoco si accende nelle loro anime e d’improvviso
i loro occhi si aprono. L’appassionante storia dei “discepoli di Emmaus”, narrata dall’evangelista Luca (Lc 24, 13 – 35), prende vita in un dinamico racconto teatrale.

Seppur giovane, cronologicamente parlando, il Festival Internazionale d’Arte e Fede, giunto alla sua VIª Edizione, ha già ospitato artisti e personaggi di fama nazionale e internazionale come Angelo Branduardi, Susanna Tamaro, Franco Nero, Claudia Koll, Giulio Base, Antonio Socci, Pino Strabioli, Timothy Verdon, Rino Cammilleri, Karin Coonrod, Bruce Herman, Trazana Beverly, Edward Knippers, Jeanette Thompson, studiosi delle più importanti Università del mondo e
richiama migliaia di persone che ogni anno si radunano ad Orvieto per i suoi appuntamenti.

Il Festival Internazionale d’Arte e Fede è organizzato e promosso dall’Associazione Culturale Iubilarte di Orvieto in stretta collaborazione con il Comune di Orvieto, con la Diocesi di Orvieto- Todi, con l’Università di Gordon College (Usa), con il sostegno della Fondazione Cassa di risparmio di Orvieto, dell’Opera del Duomo, con il patrocinio della Provincia di Terni e della Regione dell’Umbria.

Invia una domanda