Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Lunedì 5 Dicembre 2016

Veglia di Preghiera Missionaria a Terni

Ottobre è il mese che la Chiesa dedica alla missione universale, per riflettere ed operare affinchè la solidarietà e l’accoglienza amplino sempre più i loro confini. Momento centrale dell’ottobre missionario sarà la Veglia di preghiera diocesana che si terrà giovedì 21 ottobre alle ore 21 nella chiesa di San Paolo a Terni presieduta dal vescovo Vincenzo Paglia.
Nel corso della veglia sarà conferito il mandato missionario a don Sergio Vandini, sacerdote diocesano tornato dalla missione di Ntambue in Africa, che ripartirà a novembre per continuare il suo ministero in Congo, dove opera da oltre dieci anni come missionario fidei donum.

La veglia missionaria è un momento d’incontro e di preghiera per i popoli del mondo, per la pace, per condividere la ricchezza della fede, delle culture, dei valori, per essere comunità aperta all’universalità e, al tempo stesso, è un invito ad una condivisa consapevolezza circa l’urgente necessità di rilanciare l’azione missionaria di fronte alle molteplici e gravi sfide del nostro tempo. Essere missionario è l’impegno di ogni cristiano, testimone della fede e evangelizzatore del mondo, a cominciare dal proprio ambito di vita, dal proprio quartiere, parrocchia e città. La presenza di tante persone di diversa cultura e tradizione che popolano le strade del mondo, chiede ad ognuno d’interrogarsi coraggiosamente, per scoprire la modalità concreta della sua testimonianza, per accogliere la specifica vocazione, per far sì che anche la chiesa locale possa essere segno di speranza attraverso l’esperienza viva di ciascuno.
“La comunione tra i fratelli è la prima grande predicazione – afferma mons. Vincenzo Paglia -, l’evangelizzazione inizia dall’amore vicendevole e conduce ad allargare i confini del nostro cuore per farci carico dei bisogni spirituali e materiali del mondo intero, ci chiede di condividere il bene più prezioso che abbiamo a disposizione: l’amore di Dio”.

La Giornata Missionaria Mondiale che sarà celebrata in tutte le parrocchie domenica 24 ottobre: “Spezzare pane per tutti i popoli” sarà una preziosa occasione per comprendere gli atteggiamenti concreti richiesti dalla vocazione cristiana: vivere la condivisione, pensare alla mondialità, annunciare la Buona Notizia senza confini.

Invia una domanda